raccoglitore

soggetto conservatore
ARCHIVIO DI STATO DI GENOVA
sito web
sito web dell'Archivio di Stato
servizi
Biblioteca: voll. e opuscoli 10.000 ca. Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica. Servizio di fotoriproduzione
dati quantitativi
Consistenza totale: regg., bb., voll., filze, pacchi, cartolari 128.000 ca.; ff. e mappe 2.000; pergg. 3.690.
curatori
La voce è stata curata da  Giannina Pastorino Silengoper la parte I,  Rossana Urbani Bernardinelliper la parte II,  Aldo Agostoper la parte III, con la collaborazione di  Tullio Rattiniper gli archivi notariliIntegrazioni e correzioni al testo, edito nel 1983, a cura di Patrizia Schiappacasse.
notizie storico-archivistiche
Nella storia degli archivi della repubblica di Genova indipendente una data ha particolare importanza: l'anno 1528. L'anno, cioè, che vide l'inclusione dello Stato nel sistema politico degli Asburgo e segnò, con l'affermarsi del regime aristocratico, il nascere di nuovi ordinamenti amministrativi e di uffici che della loro attività avrebbero lasciato consistente ed ordinata traccia negli archivi. Per i tempi anteriori, soprattutto per il comune consolare e podestarile nonché per quello dei capitani del popolo, pur non mancando documenti, non si conservano vere serie organiche; le prime di queste, purtroppo spesso incomplete, risalgono all'inizio del cosidetto dogato a vita, vale a dire all'epoca di Simon Boccanegra (1340) [Simon Boccanegra fu doge dal 1339 al 1344 e dal 1356 al 1363] tra le più articolate e continuative quelle relative all'attività degli organi dell'amministrazione finanziaria e di controllo, le cui competenze appaiono anche meglio definite [Va avvertito che i fondi relativi all'amministrazione della città per la Stessa epoca si conservano tuttora nell'archivio del comune: così quelli dei Padri del comune, dei Censori, dell'Abbondanza, dei Provisori del vino e, in parte, dei Conservatori del porto e del molo] Altre due date, il 1805 ed il 1815 - quella dell'annessione all'impero francese e quella dell'annessione al regno sardo - rappresentano altrettanti momenti particolari della vita politico-amministrativa di Genova. Pochi anni dopo l'annessione al regno sardo, e precisamente nel 1817, venne costituito l'Archivio di Stato governativo di Genova. In esso vennero allora concentrati l'Archivio segreto e l'Archivio palese del governo riferentisi al periodo degli antichi regimi, gli archivi delle magistrature minori, nonché quello della Eccellentissima camera, che, fino a quel momento, avevano avuto sede nel vicino palazzo ducale. Erano questi i depositi documentari che indubbiamente rappresentavano la struttura fondamentale degli archivi dello Stato, anche se depauperati di intere preziose serie trasportate in Francia all'epoca napoleonica e restituite a più riprese; in qualche caso solo dopo l'ultimo conflitto mondiale (1953). Ma se i predetti depositi costituivano il nucleo essenziale dell'archivio della repubblica, cui dovevano man mano aggiungersi le serie versate dai vari uffici locali del nuovo Stato italiano, si deve notare come essi non avrebbero potuto fornire che un quadro incompleto della vita politica ed amministrativa del passato ove non fossero stati affiancati dall'archivio della casa di S. Giorgio, acquisito nel 1881, e da quello del collegio notarile, versato nel 1821. Il primo, infatti, testimone dell'attività di un banco che il Machiavelli considerava uno Stato nello Stato, troppa importanza aveva avuto nella vita della repubblica, sia per peso finanziario, sia per il governo diretto di regioni e colonie, perché fosse possibile non curarne la conservazione del patrimonio archivistico; mentre soltanto l'altro, con le sue preziose imbreviature risalenti al sec. XII, le più antiche che si conoscano al mondo, poteva far conoscere gruppi di documenti politico-amministrativi - ad esempio le deliberazioni del consiglio degli anziani e gli atti dell'officium robariae - affidati per la loro redazione al notaio, ad un tempo rogatario di atti privati e cancelliere di pubbliche magistrature, che in qualche modo potessero colmare le lacune lasciate dalla frammentaria documentazione superstite per il periodo compreso fra gli inizi del regime comunale e l'instaurazione della repubblica aristocratica. L'archivio ha una degna sede nell'antico palazzo del podestà; ma, per mancanza di spazio, diversi fondi sono ammucchiati in locali inidonei: questo contribuisce a spiegare lo stato di disordine in cui si trovano soprattutto i documenti del periodo napoleonico
fonti bibliografiche e archivistiche
BIBL.: Notizie 1876, pp. 46-95; Relazione 1883, pp. 77-90; Notizie 1906, pp. 40-41; Ordinamento 1910, pp. 33-43; Archivi 1944, pp. 107-121; COMMISSIONE ALLEATA, p. 85; Danni guerra 1940-1945, p. 10; Archivi 1952, passim. S. DE SACY, Rapport sur les recherches faites dans le gouvernement et autres dépôts publics à Gênes, in Mémoires présentées par divers savants (Academie de. inscriptions et belles lettres de l'institut de France), III, Paris 1805; M.G. CANALE, Degli archivi di Venezia, di Vienna, di Firenze e di Genova, in Archivio storico italiano, n.s., IV (1857), pp. 49-73;ID., Degli archivi di Venezia, di Vienna, di Firenze, di Francia e di Genova. Memoria con un'appendice sul modo di studiare e scrivere la storia d'Italia, Firenze 1857; ID., Del riordinamento degli archivi di Genova con una indicazione ragionata di tutti i documenti già trasportati da Genova a Parigi, Genova 1857; P.A. SBERTOLI, Sopra gli inediti scritti storici genovesi del notaio Nicolò Maria Perasso e sopra alcune carte del pubblico archivio di Genova, in Giornale degli studiosi di lettere, scienze, arti e mestieri..., VI (1871), pp. 41-47; G. GAMBARO, Memoria sull'archivio della città di Genova, Genova 1874; M. CIPOLLINA, Brevi cenni sugli Archivi di Stato in Genova, ivi 1887; C.M. BRIQUET, Les papiers des archives de Gênes et leurs filigranes, in Atti della società ligure di storia patria, XIX (1888), pp. 267-394; D. GIOFFRÈ, Alcuni aspetti della legislazione archivistica della repubblica di Genova, in Bullettino dell'archivio paleografico italiano, n.s., II - III (1956-1957), parte I, pp. 369-382; Genova... (secolo XI -1805) a cura di G. COSTAMAGNA, Milano 1968 (FISA, Acta italica, Piani particolari di pubblicazione, 7)

fondi conservati (in ordine alfabetico)

Abbazia di S. Stefano  (971-1797: secc. X 2, XI 65, XII 80, XII 138, XIV-XVII 298)
Abbazia di S. Venerio del Tino  (1017-1623: secc. XI 9, XII 19, XIII 40, XIV-XVI 41)
Abbazia di San Siro  (1682 e 1759) e pergg. 481 (952-1653: secc. X 3, XI 36, XII 85, XIII 243, XIV-XVII 114)
Acta senatus  (1472-1799)
Antica finanza  (sec. XVII-1805, con pochi atti per i secc. XIV-XVI)
Antico comune di Genova  (1340-1526)
Appellationum Corsicae  (1576-1767)
ARCHIVIO SEGRETO
ARCHIVIO SEGRETO
Arti
Artium  (1622-1797, con docc. dal sec. XV e fino al sec. XIX)
Atti dello stato civile del dipartimento di Genova  (1806-1813)
Bagni penali di Genova  (1814-1860, con docc. fino al 1882)
Bancheriorum capsiae  (1386-1500)
Banchi dell'oro  (1586-1799)
Banco de' reali  (1625-1793)
Banco dell'argento  (1607-1798)
Banco di moneta corrente  (1675-1806)
Banco di numerato  (1531-1805)
BANCO DI S. GIORGIO
Bolle e brevi dei sommi pontefici  1159-1834 (con docc. in copia dal 964)
Cabellarum  (1334-1808)
Camera di commercio di Genova  (1805-1917)
Cancellaria  (1479-1804)
Capitaneati
Capitaneato di Recco  (1578-1796)
Capitaneato di Voltri  (1774-1797)
Capitaneria di porto di Genova  (1843-1958)
Cerimoniarium  1496-1797
Chiese e monasteri diversi  (1170-1803: secc. XII 2, XIII 7, XIV-XIX 47)
Collegii diversorum  1530-1797
Colonne del banco di S. Giorgio  (1409-1802)
Comitati di liberazione nazionale di Genova  (1944-1947)
COMITATI DI LIBERAZIONE NAZIONALE E FORMAZIONI PARTIGIANE
Commissariato di pubblica sicurezza presso la direzione compartimentale delle ferrovie dello Stato di Genova  (1934-1936 e 1946-1962)
Commissione centrale di sanità  (1799-1815)
Compere anteriori a S. Giorgio o non consolidate nel banco  (secc. XIV-XIX)
Conciliorum  (1613-1797)
Confinium et finium ex parte  (sec. XIV-1799, con docc. in copia dal 954)
Conservatori delle leggi  (1564-1797)
Consiglio provinciale di leva di Genova  (classi 1815-1860, con docc. dal 1792)
Consulatus cabellarum S. Georgii  (1441-1798)
Contabilità della liquidazione del banco  (1805-1845)
Copialettere del governo di Genova agli ufficiali di Corsica  (1572-1768)
CORSICA
Corsicae  (1553-1782)
Corte di appello di Genova  (1860-1910)
Corte di assise di Chiavari  (1863-1923)
Corte di assise di Genova  (1860-1930)
Curie delle valli e dei monti  (1576-1805)
Decretorum manualia  (1442-1797)
Distretto militare di Genova  (classi 1874-1909)
Diversorum cancellariae  (1380-1532)
Diversorum collegii foliacia  (1530-1797)
Diversorum communis Januae  1375-1805
Diversorum Corsicae  (1562-1769)
Diversorum scripturae Corsicae  (1662-1769)
Documenti vari sui processi criminali  (1543-1756)
Due di casa  (1652-1797)
Eccellentissima Camera  (1528-1805)
Expeditionum Corsicae  (1573-1760)
Fedi di credito  (1600-1794)
Feudorum Corsicae  (1553-1687)
Fondo famiglie  secc. XVI-XIX
Fondo ordini religiosi  secc. XVI-XVIII
Giudicatura di Borzonasca  (1815-1860)
Giudicatura di Campofreddo (Campo Ligure)  (1815-1860)
Giudicatura di Chiavari  (1826-1860)
Giudicatura di Cicagna  (1817-1860)
Giudicatura di Lavagna  (1816-1860)
Giudicatura di pace poi Giudicatura cantonale di Voltri  (1798-1805)
Giudicatura di Rapallo  (1816-1860)
Giudicatura di Recco  (1816-1857)
Giudicatura di Santo Stefano d'Aveto  (1815-1860)
Giudicatura di Sestri Levante  (1819-1866)
Giudicatura di Voltri  (1815-1860)
Giudicature
Giunta dei confini  (sec. XVI-1795, con docc. in copia dal 1146)
Giunta del traffico  (1574-1730)
Giunta di giurisdizione  (1638-1797, con docc. dal 1478)
Giunta di marina  (sec. XVII-1797, con docc. dal 1438 e fino al 1814)
Governo provvisorio  (1814-1815)
Governo provvisorio e Magistrato supremo della Repubblica ligure  1746-1805
Gride e proclami  (1513-1797, con docc. fino al 1804)
Ignoti  secc. XVI-XVIII
Inquisitori di Stato  (1662-1768, con docc. dal sec. XVI)
Instructiones et relationes  (1396-1794)
Intendenza di Chiavari  (1815-1862)
Intendenza di finanza di Genova
Intendenza generale della regia marina  (1816-1857)
Intendenza generale di Genova  (1815-1859, con docc. dal 1789 e fino al 1868)
Investiture  (1559-1797, con docc. in copia dal 1198)
Istruzioni del governo ai suoi ministri presso le corti estere  (1350-1798)
Jurisdictionalium  (1638-1798)
Jurisdictionalium et ecclesiasticorum ex parte  (1391-1797)
Jurium rei publicae  (1391-1665, con docc. in copia dal 967)
Justice de paix de Rapallo  (1808-1815)
Justice de paix de Recco  (1810-1815)
Justice de paix de Voltri  (1806-1815)
Justices de paix
Libri jurium  (secc. XIII-XVIII, con docc. dal 958)
Libri jurium
Liste di coscrizione di leva
Litterarum  (1503-1805, con docc. dal secc. XIV); pergg. 117 (secc. XIV-XIX)
Litterarum  1514-1797
Litterarum da diversi luoghi di Corsica  (1661-1757)
Litterarum venientium ex Corsica et Capraia  (1562-1726)
Locationum gabellarum  (1630-1769)
Magistrato degli straordinari  (1531-1797)
Magistrato dei conservatori del mare  (1575-1798)
Magistrato del riscatto degli schiavi  (1607-1797)
Magistrato dell'abbondanza e dell'annona  (secc. XVI-XVII, con docc. in copia dal 1441)
Magistrato delle comunità  (sec. XVII-1797, con pochi atti per il sec. XVI)
Magistrato delle galee  (1560-1797)
Magistrato delle virtù e delle pompe  (1598-1796)
Magistrato di guerra e marina  (1601-1805)
Magistrato di guerra e marina  (1800-1805)
Magistrato di sanità di Genova  (1817-1861)
Magistrato di sanità o Conservatori della Sanità  (sec. XVI-1798)
Magistrato di terraferma  (1586-1797)
Manoscritti  (secc. XIII-XVII)
Maritimarum  (sec. XVI-1797, con atti dal sec. XV)
Militarium  (1616-1797)
Miscellanea  1466-1797
Miscellanea di archivi giudiziari  (secc. XVIII-XIX)
Miscellanea di archivi giudiziari
Miscellanea di archivi giudiziari
Moltiplici e code  (1531-1798)
Monastero di S. Gerolamo della Cervara  (1361-1775, con atti datati dal 1318)
Negoziazioni e trattati  (sec. XV-1797, con seguiti fino al 1830)
Nobilitatis  (1528-1797, con docc. dal 1478)
Notai antichi  (1154-sec. XIX)
Notai del Ponente  (secc. XV-XVIII)
Notai della Val Polcevera  (1323-1874: secc. XIV-XV filza 1, XVI filze 59, XVII filze 488, XVIII filze 1.015, XIX filze 102)
Notai di Genova  (secc. XVI-XIX: secc. XVI filze 13, XVII filze 123, XVIII filze 1.204, XIX filze 2.176)
Notai di Porto Maurizio (Imperia)  (1483-1797: secc. XV filze 3: XVI filze 65, XVII filze 29, XV 111 filze 3)
Notai giudiziari  (1377-1805: secc. XIV filze 4, XV filze 59, XVI filze 863, XVII filze 2.017, XVIII filze 1.113)
Notai ignoti  (1180-1863)
Officii S. Georgii introitus et exitus  (1411-1804)
Officiorum  (1574-1797)
Officium monetae
Officium S. Georgii  (1402-1797)
Officium salis
Opere pie  fine sec. XV-XVIII
Paesi  (1251-1791)
Paesi diversi  (1226-1709); pergg. 623 (1071-sec. XVIII): secc. XI 7, XII 30, XIII 160
Paghe  (1419-1799)
Pergamene riguardanti privati  (1205-1786)
Podestaria di Sestri Levante  (secc. XVI-XVIII)
Politicorum  (1383-1705)
Porto franco di Genova  (1603-1803)
Possedimenti  (1374-1590)
Poste  (1582-1772)
Préfecture du département de Gênes  (1805-1814)
Préfecture du département des Apennins  (1805-1814)
Prefettura di Genova  (1860-1958, con docc. dal 1815)
Pretura di Borzonasca  (1860-1921)
Pretura di Campo Ligure  (1860-1923)
Pretura di Chiavari  (1860-1934)
Pretura di Cicagna  (1860-1923)
Pretura di Genova  (1907-1937)
Pretura di Lavagna  (1860-189 l)
Pretura di Rapallo  (1861-1939)
Pretura di San Pier d'Arena  (1860-1949)
Pretura di Santo Stefano d'Aveto  (1861-1923)
Pretura di Sestri Levante  (1861-1930)
Pretura di Sestri Ponente  (1860-1965)
Pretura di Voltri  (1861-1955)
Preture
Primi cancellieri  (1407-1562, con docc. di data anteriore)
Privilegi onorifici  1598-1789
Privilegi riguardanti manifatture e altro  (1580-1778)
Privilegi, concessioni e trattati  (1170-1797); pergg. 630 (971-1748, con docc. in copia dal 958: secc. X 1, XI 2, XII 126, XIII 232, XIV-XVIII 269)
Processi per delitti di lesa maestà e politici  (1534-1768)
Processi privati  secc. XVI-XVIII
Procura del re presso il tribunale di Chiavari  (1860-1924, con docc. dal 1847)
Procura del re presso il tribunale di Genova  (1863-1932)
Propositionum  (1573-1797)
Registro cartulario di contabilità del regno di Corsica  (1614-1769)
Registro delle famiglie nobili di Corsica  (1561-1662)
Relationum sindicatorum  (1629-1768)
Relazioni dei ministri genovesi presso le corti estere  (1525-1775)
Repubblica ligure democratica  (1797-1805)
Rerum publicarum  (1312-1707)
Ricordi del senato. Collegi  1740-1797
Rollorum partitarum  (1564-1765)
Rota civile di Genova  (1563-1805)
Rota criminale di Genova  (1604-1805, con docc. dal 1542)
Ruoli dei soldati del regno di Corsica  (1453-1767)
Salutationum et cerimoniarum  (1506-1797)
Scritture relative alle variazioni delle colonne  (1408-1827)
Scuse  (1435-1799)
Secretorum  (1557-1791)
Secretorum officii Corsicae  (1562-1757)
SENATO
Senato di Genova  (1815-1860, con docc. fino al 1881)
Serenissimi collegii Corsicae  (1581-1749)
Sindicatori di Corsica  (1579-1737)
Sindicatori ordinari  (1560-1797)
Sottoprefettura di Chiavari  (1860-1929)
Supplicationum Corsicae  (1562-1758)
Supremi sindicatori  (1529-1797)
Tipi, disegni e mappe  (fine sec. XVI-sec. XIX)
Tribunal de première instance de Chiavari  (1806-1815)
Tribunale di Chiavari  (1860-1923)
Tribunale di commercio di Chiavari  (1853-1859)
Tribunale di commercio di Genova  (1798-1805)
Tribunale di commercio di Genova  (1814-1860, con docc. fino al 1888)
Tribunale di commercio di Genova  (1861-1888)
Tribunale di Genova  (1860-1939)
Tribunale di prefettura di Chiavari  (1815-1860)
Tribunale di prefettura di Genova  (1815-1860)
Tribunale militare di Genova
Tribunale militare territoriale di guerra di Genova
Uditorato di marina di Genova
Uditorato di marina di Genova
Uffici di insinuazione
Ufficio del 1444  (1477-1804)
Ufficio del sale  (1719-1790)
Ufficio del Sale  (sec. XVI-1726, con docc. dal 1427)
Ufficio di conciliazione del primo mandamento di Genova  (1907-1955)
Ufficio di insinuazione di Genova  (1816-1857)
Ufficio di insinuazione di Recco  (1816-1857)
Ufficio di insinuazione di Rivarolo (Rivarolo Ligure)  (1816-1857)
Ufficio di insinuazione di Ronco (Ronco Scrivia)  (1816-1857)
Ufficio di insinuazione di Torriglia  (1816-1857)
Ufficio di insinuazione di Voltri  (1816-1857)
Ufficio di leva di Genova  (classi 1884-1920)
Università degli studi di Genova  (1343-1890)
Zecca  (1815-1864)
Zecca antica  (secc. XVII-1805, con docc. dal sec. XIV)
vai sul padreprecedenteprossimovai al primo figlio
vai