raccoglitore

soggetto conservatore
ARCHIVIO DI STATO DI PALERMO
sito web
sito web dell'Archivio di Stato
servizi
Biblioteca: voll. e opuscoli 12.376. Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica. Laboratorio di fotoriproduzione, legatoria e restauro.
dati quantitativi
Consistenza totale: voll., regg. e bb. 370.000 ca.; pergg. 6.167.
curatori
La voce è stata curata da  Pietro Burgarellae  Grazia Fallico, con la collaborazione di  Provvidenza Bonura,  Rosaria De Crislofiaro,  Antonino Giuffrida,  Salvatore Graditi,  Natalia Occhipinti Niceta, coadiuvati da  Antonino Casarino. La voce della Sezione di Termini Imerese è stata curata da  Pietro Burgarellacon la collaborazione di  Maria Frodà.
notizie storico-archivistiche
L'AS Palermo trae le sue origini dal regio dispaccio dell'11 febbr. 1814 il quale, creando un Archivio generale, rendeva operante un processo che già alla fine del settecento aveva fatto concentrare in un unico archivio, sia pure con fini strettamente amministrativi, buona parte delle carte che rivestissero un pubblico interesse. Anche se dovette passare più di un decennio prima che questo disegno trovasse una più concreta attuazione (solo intorno al 1826 i primi fondi furono concentrati nell'ex casa dei padri teatini alla Catena, attuale sede dell'Archivio), si può fare risalire a quest'epoca la prima organizzazione delle carte, suddivise in tre sezioni: diplomatica, amministrativa e giudiziaria. E questa ripartizione, risultante dall'inventario compilato nel 1840 dall'archivario generale Pietro di Maio, rispecchia molto da vicino l'attuale struttura dell'Archivio. Il nucleo costitutivo era rappresentato dai fondi della real cancelleria e del protonotaro, da quelli dei maggiori uffici finanziari facenti capo al tribunale del real patrimonio, da quelli degli organi politico-amministrativi (real segreteria, segretari del regno, giunta dei presidenti e consultore, ed altri) e infine da quelli dei tribunali centrali. Il successivo decreto del 1° ag. 1843 [Collezione regno Due Sicilie, 1843, n. 8309] che gettava le premesse giuridiche per l'organico sviluppo del settore archivistico in Sicilia, conferiva all'Archivio di Palermo (che da allora assumeva la denominazione di Grande Archivio) una più moderna fisionomia: in esso si dovevano conservare infatti gli atti degli organi centrali del regno con sede a Palermo e quelli degli uffici della provincia. Il decreto prevedeva altresì la creazione di una soprintendenza generale con giurisdizione su tutti gli archivi pubblici dell'isola, e di Archivi nelle altre province della Sicilia, sull'esempio di quanto già disposto per le province continentali del regno [Al decreto citato seguì quello del 14 lu. 1844 (Collezione regno Due sicilie, 1844, n. 8911) per " l'organizzazione definitiva del Grande Archivio di Palermo "] I primi anni del regno d'Italia videro l'Archivio di Palermo aumentare considerevolmente la sua consistenza. A questo periodo risale l'attività di riordinamento, condizionamento e inventariazione del materiale che, con ritmo accelerato, vi si veniva concentrando; gli inventari, compilati di massima nel rispetto del metodo storico, ancora oggi costituiscono il grosso degli strumenti di consultazione di cui l'archivio dispone [In quegli stessi anni la Scuola di paleografia e diplomatica in funzione presso l'Archivio aeva dato vita al periodico Archivio storico siciliano passato quasi subito alla Società siciliana per la storia patria. A partire dal 1878 a cura della Società si diede l'avvio alla collana Documenti per servire alla storia di Sicilia, comprendente edizioni di codici, raccolte del tipo dei cosidetti "codici diplomatici" ed altri documenti tratti da materiale proveniente per la maggior parte dall'AS Palermo. Si ricordano fra gli altri: Codice diplomatico di Federico III di Aragona re di Sicilia (1355-1377), raccolto e pubblicato per cura di G COSENTINO, I, ivi 1885; Codice diplomatico di Alfonso il Magnanimo, pubblicato da F. LIONTI, ivi, 1891; C.A. GARUFI, I documenti inediti dell'epoca normanna in Sicilia, parte I, ivi 1899; Codice diplomatico dei re aragonesi di Sicilia: Pietro I, Giacomo, Federico II, Pietro II e Ludovico dalla rivoluzione siciliana del 1282 sino al 1355, con note storiche e diplomatiche, I, a cura di G. LA MANTIA, ivi, 1917, II a cura di A. DE STEFANO e F: GIUNTA, ivi 1956; le edizioni dei capibrevi di G: L: Barberi e delle pergamene di diversi tabulari, citate oltre] E' necessario avvertire però che il materiale in essi descritto non sempre è riferibile con certezza ad una data magistratura o ad un dato ufficio o ad una determinata categoria di scritture, dato che i cambiamenti di regime portarono a volte al cambiamento di denominazione dell'ufficio, che tuttavia manteneva le sue competenze o le ampliava, conservando anche quelle del periodo precedente, e ovviamente ereditandone le carte. A tale difficoltà si è cercato di ovviare, nella presente Guida, con opportune spiegazioni e richiami. Come avvenne per altri archivi di città che furono capitali di Stati preunitari, anche l'AS Palermo ha ereditato la documentazione superstite degli uffici centrali, prima del regno di Sicilia (sotto le dinastie normanna, sveva, angioina e aragonese), poi, dal 1412, del viceregno e infine, dal 1816, della luogotenenza del regno di Napoli. L'intrinseca struttura del complesso documentario riflette quella che fu la struttura della monarchia sicula, rimasta pressoché immutata per circa sette secoli. Le serie continue hanno inizio però con i primi del sec. XV, cioè con il viceregno. Per il periodo precedente della monarchia indipendente la documentazione superstite - nella Real cancelleria, nel Protonotaro del regno, nella curia dei maestri razionali, nella Secrezia e nella Corte pretoriana - è invece poco organica; le carte sono poi collegate, e spesso frammiste, con quelle del periodo viceregio. Oltre che ai tabulari membranacei si può comunque far ricorso, per il periodo più antico, ad altre fonti di natura eterogenea. In generale si può dire che la consistenza del materiale è maggiore negli archivi che non sono stati prodotti da uffici statali; parecchia documentazione, anche in copia, è reperibile infatti tra le carte delle case patrizie, delle corporazioni religiose e nei registri notarili. Caratteristica dell'archivio palermitano è la presenza dell'elemento pubblico anche in archivi prodotti da privati, enti o persone. Così, per quanto riguarda gli archivi di famiglia, la parte relativa all'amministrazione dei beni di origine feudale è prevalente rispetto a quella relativa ai beni allodiali. In molti archivi privati si trovano inoltre scritture riferentisi ad attività propriamente pubbliche svolte dai componenti delle diverse famiglie o nelle vesti di titolari delle cariche di cui erano proprietari, o in quella di delegati, o possessori a vario titolo, di pubblici servizi. Molto scarse sono invece le testimonianze documentarie relative a maestranze, operatori economici e società commerciali.
fonti bibliografiche e archivistiche
BIBL.: Notizie 1876, pp. 254-255; Relazione 1883, pp. 323-341; Notizie 1906, pp. 138-140; Ordinamento 1910, pp. 279-304; Archivi 1944, pp. 271-305; Commissione alleata, pp. 82-85; Danni guerra 1940-1945, pp. 26-27; Archivi 1952, passim. Collezione delle leggi, decreti, rescritti ministeriali e regolamenti riguardanti il Grande Archivio di Palermo e gli Archivi provinciali di Sicilia, Palermo 1855; Inventario ufficiale del Grande Archivio di Sicilia, ivi 1861; I. LA LUMIA, Nuovi ordinamenti del Grande Archivio di Palermo, ivi 1864; G. SILVESTRI, Cronaca del Grande Archivio di Palermo, in Archivio veneto, III (1872), pp. 414-419, IV (1872), pp. 422-429, VII (1874), pp. 198-200, e in Archivio storico siciliano, I (1873), pp. 125-127 e 264-281; ID., Sul Grande Archivio di Palermo e sui lavori in esso eseguiti dal 1865 al 1874, relazione ..., Palermo 1875; F. LIONTI, L'Archivio di Stato di Palermo nel biennio 1883-84, in Archivio storico Siciliano, n.s., X (1885), pp. 169-176; ID., L'Archivio di Stato di Palermo nel biennio 1885-86, ibid., XI (1887), pp. 519-526; ID., L'Archivio di Stato di Palermo nell'anno 1887, ibid., XIII (1888), pp. 103-109; ID., L'Archivio di Stato di Palermo nel biennio 1888-89, in Rivista Storica italiana, VII (1890), pp. 642-646; R. GREGORIO, Dei reali Archivi di Sicilia. Memoria inedita..., pubblicata per cura di G. LA MANTIA, Palermo 1899; G. COSENTINO, Manuale storico-archivistico, ms., 1909 (AS Palermo, Miscellanea archivistica I, 278); Regolamento interno del r. Archivio di Stato di Palermo, Palermo 1912; G. LA MANTIA, L'Archivio Generale poi Grande Archivio di Palermo ( 1799-1860), in Ad Alessandro Luzio gli Archivi di Stato italiani. Miscellanea di studi storici, II, Firenze 1933, pp. 65-74; A. LOMBARDO, Guida alle fonti relative alla Sicilia esistenti negli Archivi di Stato italiani per il periodo 1816-1860, Roma 1961 (QRAS, 10), pp. 20-37; V. GIORDANO, Il diritto archivistico preunitario in Sicilia e nel meridione d'Italia, ivi 1962 (QRAS, 13), passim; R. GIUFFRIDA, L'amministrazione degli archivi in Sicilia dalla fine del secolo decimottavo al 1843, in Archivio FISA, I collana: Monografie, ricerche ausiliarie..., 4, Miscellanea I, Milano 1966, pp. 7-103; A. BAVIERA ALBANESE, Diritto pubblico e istituzioni amministrative in Sicilia, I, Le fonti, Roma 1974; ID., La sede dell'Archivio di stato di Palermo, in La presenza della Sicilia nella cultura degli ultimi cento anni, Palermo 1977, pp. 721-736.

fondi conservati (in ordine alfabetico)

Amato e De Spucches di Galati  (1514-1913 , con docc. in copia dal sec. XV)
Amministrazione della crociata
Amministrazione della crociata  (1719-1856)
Amministrazione e ispettorato generale delle poste poi Soprintendenza generale delle poste  (1783-1819)
Amministrazione generale delle poste e procacci  (1819-1861)
Amministrazione generale dello stralcio poi Commissione dei crediti antiquati e delle realizzazioni  (1811-1843)
Atti dei notai del distretto di Palermo  (1323-1853)
Atti dello Stato civile  (1820-1865)
AVOLA: Residenza  (1608-1765)
Avvocatura erariale di Palermo  (1864-192 l)
Belmonte  (1354-1931 , con docc. in copia dal sec. XII)
BIVONA : Collegio  (1560-1777 e 1804-1859)
Bonanno
CALTAGIRONE : Collegio  ( 1584-1767 e 1816-1844)
CALTANISSETTA: Collegio  (1804-1811)
Capitania di giustizia  (1848-1849, con poche carte del 1820-1821)
Carceri giudiziarie di Palermo  (1862-1899)
Carini  (secc. XIV-XIX)
CASE GESUITICHE
CASTELBUONO: Cappella di S. Michele Arcangelo nella Madre chiesa nuova  (secc. XVIII-XIX)
CASTELBUONO: Comunia dei sacerdoti  (sec. XVII-1846)
CASTELBUONO: Convento dei cappuccini  (1736-1862)
CASTELBUONO: Convento di S. Antonino  (1717-1866)
CASTELBUONO: Convento di S. Francesco d'Assisi  (1561-1866)
CASTELBUONO: Fidecommissaria Bonomo  (1838-1868)
CASTELBUONO: Legato Capuano  (1778-1867)
CASTELBUONO: Legato Minotta  (1639-1867)
CASTELBUONO: Monastero di S. Venera  (sec. XVIII-1859)
CASTROGIOVANNI (Enna): Collegio  (1582-1763 e 1804-1827)
CATANIA: Collegio  (1616-1767 e 1832-1844)
Catasto terreni  (1860-1929)
Cattaneo Carlo  (1814-1850)
CEFALU': Cappella di S. Maria delle Grazie o S. Pasquale  (1849-1861)
CEFALU': Chiesa dei SS. Cosma e Damiano  (1861-sec. XIX)
CEFALU': Clero di Cefalù  (secc. XVII-XIX)
CEFALU': Convento della Mercede  (1856-1862)
CEFALU': Convento di S. Francesco  (sec. XVIII-1856)
CEFALU': Convento S. Domenico  (secc. XVIII-XIX)
CEFALU': Monastero di S. Caterina  (1569-sec. XIX)
CEFALU': S. Nicolò di Bari  (sec. XIX)
Chiesa cattedrale di Cefalù  (1123-1551: secc. XII 38, XIII 28, XIV 52, XV 5, XVI 7)
CIMINNA: Convento di S. Francesco, Convento di S. Domenico e Monastero di S. Benedetto  (secc.XV-XIX)
Circolo ferroviario d'ispezione di Palermo  (1862-1905)
Collegio romano  (1642-1857)
COLLESANO: Clero  (sec. XVIII-1868)
COLLESANO: Convento dei cappuccini  (secc. XVIII-XIX)
COLLESANO: Convento dei riformati  (secc. XVIII-XIX)
COLLESANO: Convento di S. Maria di Gesù  (1832)
COLLESANO: Monastero di S. Caterina  (1583-1866)
Commenda della Magione  (1150-1643: secc. XIIII, XIII 319, XIV 371, XV 81, XVII 19)
Commenda della Magione  (1307-1876, con docc. in copia dal 1129)
Commissaria di mezz'annata  (1630-1822, con docc. di data anteriore)
Commissione centrale di vaccinazione  (1818, con docc. fino al 1891)
Commissione consultiva  (1831-1850)
Commissione degli zolfi in Sicilia  (1838-1843)
Commissione dei presidenti  (1861-1865)
Commissione della consulta araldica siciliana  (1877-1950)
Commissione di pubblica istruzione ed educazione  (1817-1865)
Commissione di stralcio per la revisione e liquidazione dei conti delle deputazioni metriche della Sicilia  (1863-1886)
Commissione liquidatrice dei debiti dei comuni della Sicilia accollati allo Stato  (1863-1888)
Commissione per la verifica dei titoli originari e originali dei creditori dello Stato  (1834-1842)
Commissione per l'esame dei titoli per le medaglie commemorative  (1860-1861, con docc. dal 1848)
Commissione provinciale per la vendita dei beni del demanio, dei pubblici stabilimenti e dei luoghi pii laicali di Palermo  (1852-1871)
Commissione provinciale per la vendita dei beni del demanio, dei pubblici stabilimenti e dei luoghi pii laicali di Palermo
Compagnia di S. Alberto  (1530-1902)
Confraternita di S. Giovanni Battista della nazione napoletana  (1494-1861)
Congregazione di S. Maria visitapoveri  (1596-1932, con docc. di data anteriore)
Conservatoria del real patrimonio  (1412-1833, con docc. di data anteriore)
Conservatoria del real patrimonio
Conservazione delle ipoteche di Palermo  (1819-1865)
Consiglio generale degli ospizi di Palermo  (1821-1862)
Consiglio provinciale scolastico di Palermo  (1862-1878)
Consolato d'Austria in Sicilia  (1806-1915)
Consolato sardo in Sicilia  (1816-1861)
Consulta dei reali domini al di là del Faro  (1824-1848 e 1850-1860, con docc. dal 1820)
Consultore del governo  (1740-1813)
CORLEONE: Cappuccini  (1749-1866)
CORLEONE: Collegio di Maria  (1809-1847)
CORLEONE: Comunia del capitolo della chiesa madre  (1495-1866)
CORLEONE: Congregazione di S. Filippo Neri  (1597-1820)
CORLEONE: S. Maria del Carmelo  (1531-1866)
CORLEONE: S. Maria di Gesù padri riformati  (1585-1864)
CORLEONE: S. Maria Maddalena benedettine  (1489-1866)
CORLEONE: S. Agostino  (1384-1865 ) e pergg. 7 (1379-1449)
CORLEONE: S. Domenico sotto il titolo del Ss. Rosario  (1576-1866)
CORLEONE: S. Maria delle Grazie terzo ordine francescano  (1659-1864)
CORLEONE: Ss. Annunziata sotto il titolo della Badia nuova, clarisse  (1549-1866)
CORLEONE: Ss. Salvatore benedettine  (1388-1866)
CORPORAZIONI SOPPRESSE NEL 1866
Corte civile e capitaniale di Collesano  (1534-1791)
Corte di appello di Palermo  (1861-1924)
Corte di assise ordinaria e straordinaria di Palermo  (1862-1924)
Corte di cassazione di Palermo  (1865-1923, con docc. dal 1841)
Corte pretoriana  (sec. XIV-1819)
Corte suprema di giustizia di Palermo  (1819-1865, con docc. dal 1816 e fino al 1877)
Crispi Francesco  (1843-1901)
Delegazione dei beni confiscati ai possessori esteri e nazionali residenti all'estero  (1806-1813)
Delegazione dei pagamenti ai funzionari e impiegati dell'ordine giudiziario e Ministero di grazia e giustizia, Ufficio stralcio  (1862-1874, con docc. dal 1859)
Delegazione del regio exequatur  (1819-1863, con docc. dal 1788)
Delegazione della cappella palatina  (secc. XVI-XIX)
Delegazione speciale per la compilazione dei catasti
Delegazione speciale per la compilazione dei catasti  (1810-1854)
Deputazione metrica del circondario di Palermo  (1849-1864)
Deputazione degli stati  (secc. XVII-XIX)
Deputazione degli studi  (1778-1818)
Deputazione del regno  (1547-1819)
Deputazione delle strade  (1731-1819)
Deputazione di S. Maria visitacarceri
Deputazione per le assegnazioni forzose dei beni delle case patrizie ai creditori soggiogatari  (1824-1850)
DIPLOMATICO
Direzione centrale di statistica  (1832-1862, con docc. dal 1825)
Direzione compartimentale del tesoro di Palermo  (1862-1871)
Direzione dei dazi indiretti di Palermo  (1825-1848)
Direzione generale dei dazi indiretti  (1819-1861, con docc. di data anteriore)
Direzione generale dei rami e diritti diversi  (1819-1865, con docc. dal 1811 e allegati dal sec. XVIII)
Direzione generale di polizia  (1823-1837)
Economato generale dei benefici vacanti di Palermo  (1867-1920, con docc. dal sec. XVI)
Famiglia Montalto  (1363-1714: secc. XIV 3, XV 4, XVIII 1)
Famiglia Trabia  (1357-1821: secc. XIV 2, XV 10, XVI 26, XVII 33, XVIII 26, XIX 20)
Fatta del Bosco  (1533-1931 , con docc. in copia dal 1397)
Firmaturi  (1524-1811 , con docc. in copia dal sec. XIII)
GIBILMANNA : Convento dei cappuccini  (1760-1849)
Giudicato circondariale di Carini  (1820-1861)
Giunta dei presidenti e consultore  (1690-1817)
Giunta di ispezione delle dogane poi Giunta delle dogane  (1788-1813)
Giunta di parquet presso la gran corte dei conti  (1822-1853)
Giunta gesuitica  (1767-1858, con docc. dal 1500).
Giunta poi Deputazione suprema degli ospedali per il ramo dei bambini proietti  (1750-1818)
Gran corte civile di Palermo  (1819-1861 , con docc. fino al 1865)
Gran corte dei conti  (1819-1868)
Gran corte dei conti delegata  (1842-1844, con allegati dal sec. XVI
GRATTERI: Comunia del clero  (1608-sec. XIX)
GRATTERI: Convento di S. Francesco  (1533-1866)
Gravina Cruillas
Guardia nazionale di Palermo  (1848-1849, con docc. fino al 1852)
Intendenza dei reali siti di campagna  (1799-1812)
Intendenza di Catania  (1822-1880)
Intendenza di Palermo  (1819-1866)
Intendenza generale del regio fondo dei lucri  (1735-1817)
ISNELLO: Comunia del clero  (secc. XVIII-XIX)
Istituto per lo sviluppo dell'edilizia sociale, Ufficio speciale per le zone terremotate di Palermo  (1968-1975)
ISTITUZIONI ED ENTI FASCISTI
Linguaglossa  (secc. XIV-XIX)
Luogotenente e maestro notaro nell'ufficio di protonotaro  (1554-1819)
Maestro portulano  (1559-1823)
Maestro segreto  (1500-1809)
Magna curia dei maestri razionali poi Tribunale del real patrimonio  (secc. XIV-XIX)
MARSALA : S. Maria La Grotta  (1813-1859)
MAZZARINO : Case  (1693-1767 e 1804-1860))
Merlo di Tagliavia  (secc. XIII-XVIII)
MESSINA: Casa del noviziato  (1603-1786)
MESSINA: Casa di S. Saverio  (1558-1767)
MESSINA: Casa professa  (1607-1774)
MESSINA: Collegio e case  (1626-1778 e 1804-1830).
MESSINA: Collegio primario  (1546-1804)
MINEO : Casa  (1616-1767 e 1804-1850)
Ministero e segreteria di Stato per gli affari di Sicilia presso sua maestà in Napoli  (1821-1860, con docc. dal 1817)
MINISTERO E SEGRETERIA DI STATO PRESSO IL LUOGOTENENTE GENERALE
Miscellanea  (secc. IX-XIX)
MONREALE: Collegio  (1553-1767 e 1804-1860)
MONTALBANO (Montalbano Elicona ) : Casa  (1396-1822)
Montaperto di Santa Elisabetta  (1446-1917, con docc. in copia dal sec. XI)
NARO : Collegio  (1600-1767 e 1804-1860)
Nelson  (secc. XV-XX)
Notarbartolo di Sciara e di Castelreale  (1347-1929, con docc. in copia dal sec. XIII)
Notarbartolo di Villarosa  (1400-1940 , con docc. in copia dal sec. XI)
NOTO : Collegio  (1804-1814)
Ospedale grande di Palermo  (1090-1776: secc. XI 6, XII 21, XIII 14, XIV 37, XV 110, XVI 37, XVII 21, XVIII 23)
Palagonia  (1364-1856 , con docc. in copia dal sec. XII)
PALERMO: Casa dei chierici regolari di S. Marco evangelista  (1440-1866)
PALERMO: Casa dei padri liguorini  (1836-1861)
PALERMO: Casa del noviziato  (1475-1861)
PALERMO: Casa della Ss. Trinità trinitari  (1580-1866)
PALERMO: Casa delle scuole pie di S. Silvestro papa scolopi  (1557-1866)
PALERMO: Casa di S. Giuseppe teatini  (1429-1866)
PALERMO: Casa di S. Saverio  (1633-1859).
PALERMO: Casa professa  (1596-1861)
PALERMO: Casa professa dei crociferi di S. Ninfa gesuiti  (1508-1866, con docc. i n copia dal sec. XIV)
PALERMO: Collegio Massimo  (1564-1860)
PALERMO: Commissione delle opere pie all'Olivella  (1506-1860, con docc. in copia dal sec. XV)
PALERMO: Convento dei Cappuccini francescani  (1547-1866)
PALERMO: Convento dei chierici regolari di S. Giovanni evangelista minimi  (1690-1866)
PALERMO: Convento dei mercedari scalzi dell'Immacolata concezione del molo ai Cartari benedettini  (1517-1866, con docc. in copia dal sec. XIV)
PALERMO: Convento dei SS. Cosma e Damiano minori osservanti  (1520-1866)
PALERMO: Convento del Carmine maggiore carmelitani  (1375-1866, con docc. anteriori in copia)
PALERMO: Convento della Ss. Annunziata a porta Montalto francescani  (1498-1866)
PALERMO: Convento della Ss. Annunziata alla Zisa francescani  (1506-1866)
PALERMO: Convento di Giovanni di Baida francescani  (1507-1866)
PALERMO: Convento di S. Nicolò da Tolentino agostiniani  (1492-1866)
PALERMO: Convento di S. Agata la Pedata agostiniani  (1585-1866)
PALERMO: Convento di S. Agostino agostiniani  (1497-1866, con docc. in copia dal sec. XIV)
PALERMO: Convento di S. Agostino di S. Maria del Bosco detto della Consolazione al Molo, agostiniani  (1462-1866)
PALERMO: Convento di S. Antonio da Padova francescani  (1621-1865)
PALERMO: Convento di S. Basilio magno basiliani  (1444-1866, con docc. in copia dal sec. XII)
PALERMO: Convento di S. Carlo Borromeo sotto il titolo dei SS. Benedetto e Luigi, benedettini  (1460-1866)
PALERMO: Convento di S. Cita domenicani  (1428-1866)
PALERMO: Convento di S. Domenico domenicani
PALERMO: Convento di S. Francesco d'Assisi detto dei chiodari, francescani  (secc. XV-XIX)
PALERMO: Convento di S. Francesco di Paola detto della Vittoria carmelitani  (1544-1866)
PALERMO: Convento di S. Francesco di Paola detto di S. Oliva minimi  (1388-1866 , con docc. in copia dal sec. XIII)
PALERMO: Convento di S. Gregorio papa fuori porta Carini agostiniani  (1496-1866)
PALERMO: Convento di S. Maria degli Angeli detto la Gancia, francescani  (1450-1866)
PALERMO: Convento di S. Maria della Mercede al Capo mercedari  (1463-1866)
PALERMO: Convento di S. Maria dello spasimo in S. Giorgio la Kimonia, benedettini  (1564-1866)
PALERMO: Convento di S. Maria di Gesù e delle grazie fuori le mura francescani  (1677-1866)
PALERMO: Convento di S. Maria di Monserrato conventuali  (1525-1865)
PALERMO: Convento di S. Maria di MonteSanto carmelitani  (1512-1866)
PALERMO: Convento di S. Maria la misericordia sotto il titolo di S. Anna, francescani  (1412-1866)
PALERMO: Convento di S. Nicolò ai Bologni detto Carminello, carmelitani  (1453-1857)
PALERMO: Convento di S. Nicolò degli scalzi francescani  (1538-1866)
PALERMO: Convento di S. Teresa detto di S. Maria dei rimedi, carmelitane  (1506-1866)
PALERMO: Monastero dei Sette Angeli francescane  (1563-1866)
PALERMO: Monastero del Ss. Salvatore basiliane  (1493-1866)
PALERMO: Monastero della Concezione detto di S. Benedetto, benedettini  (1504-1865, con docc. in copia dal sec. XIV)
PALERMO: Monastero della Concezione detto lo Scavuzzo, benedettini  (1537-1865)
PALERMO: Monastero dell'Assunta carmelitane  (1447-1866)
PALERMO: Monastero delle stimmate di S. Francesco francescane  (1491-1866)
PALERMO: Monastero delle vergini benedettine  (1511-1866)
PALERMO: Monastero dell'Immacolata Concezione detto di S. Giuliano, benedettine  (1501-1873)
PALERMO: Monastero di S. Giovanni dell'Origlione benedettine  (1411-1865, con docc. In copia dal sec. XIV)
PALERMO: Monastero di S. Anna e S. Teresa carmelitane scalze  (1635-1866, con docc. in copia dal sec. XV )
PALERMO: Monastero di S. Caterina domenicane  (1576-1867 , con docc. in copia dal sec. XIV)
PALERMO: Monastero di S. Chiara francescane  (1512-1866)
PALERMO: Monastero di S. Elisabetta regina francescane  (1523-1866)
PALERMO: Monastero di S. Francesco di Sales salesiani  (1542-1866)
PALERMO: Monastero di S. Maria del cancelliere benedettine  (1535-1866)
PALERMO: Monastero di S. Maria della pietà domenicane  (1532-1866 , con docc. in copia dal sec. XIV)
PALERMO: Monastero di S. Maria della Martorana benedettine  (1330-1866 , con docc. in copia dal sec. XII)
PALERMO: Monastero di S. Maria delle grazie a San Vito francescane  (1623-1866, con docc. in copia dal sec. XIV)
PALERMO: Monastero di S. Maria delle grazie ai Divisi francescani  (1543-1866)
PALERMO: Monastero di S. Maria di Monte Oliveto sotto il titolo di Badia nuova, benedettini  (1499-1865)
PALERMO: Monastero di S. Maria di Montevergine francescani  (1518-1866, con docc. in copia di data anteriore)
PALERMO: Monastero di S. Maria di Valverde carmelitane  (1449-1866, con docc. in copia dal sec. XIV)
PALERMO: Monastero di S. Martino delle Scale benedettini  (1370-1866, con docc. In copia dal sec. XII)
PALERMO: Monastero di S. Rosalia benedettine  (1790-1866, con docc. in copia dal sec. XIII)
PALERMO: Noviziato dei Crociferi di S. Mattia gesuiti  (1519-1866)
PALERMO: Oratorio di S. Filippo Neri sotto il titolo dell'Olivella, francescani  (1640-1866)
Papé
Parrocchia di S. Giacomo dei militari  (1738-1836)
Partito nazionale fascista, Federazione dei fasci di combattimento di Palermo
Pergamene Valenza  (1392-1617: secc. XIV 2, XV 8, XVI 1, XVII 6)
POLIZZI (Polizzi Generosa): Collegio  (1551-1756 e 1804-1860)
Prefettura di Palermo  (1860-1935)
Pretura di Carini  (1862-1930)
Pretura di Corleone  (1855-1928)
Preture
Procura generale del re presso la corte di cassazione di Palermo  (1865-1923, con docc. dal 1831 e fino al 1924)
Procura generale del re presso la corte suprema di giustizia di Palermo  (1819-1865)
Protomedicato generale  (1838-1846)
Protonotaro del regno  (1349-1819, con lacune)
Protonotaro della camera reginale  (1453-1819)
Provincia  (1616-1767 e 1804-1860)
Provveditorato agli studi di Palermo  (secc. XIX-XX)
Questura di Palermo  (1860-1944)
Ragioneria provinciale dello Stato di Palermo  (1925-1947)
Real cancelleria  (1299-1819 , con lacune fino al 1397)
Real segreteria  (1611-1826 , con docc. dal sec. XVI)
REGALBUTO : Case  (1347-1783)
Regia gran corte in sede civile e criminale  (sec. XV-1819)
Ricevitoria dei rami e diritti diversi di Palermo  (1821-1862)
Ripartimento dei lavori pubblici  (1819-1865, con docc. dal 1793)
Ripartimento delle finanze  (1817-1865)
Ripartimento dell'ecclesiastico  (1819-1865)
Ripartimento dell'interno  (1818-1864)
Ripartimento di grazia e giustizia  (1818-1874)
Ripartimento di polizia  (1819-1863)
S. Margherita di Polizzi (Polizzi Generosa)  (1134-1758: secc. XII 5, XIII 8, XIV 77, XV 42, XVI 3, XVII 1, XVIII 1)
S. Maria del Bosco di Calatamauro  (1264-1763: secc. XIII 27, XIV 504, XV 143, XVI 41, XVII 19, XVIII 3, s.d. 1)
S. Maria della Grotta  (1160-1559: secc. XII 11, XIII 5, XIV 1, XV 2, XVI 8)
S. Maria delle Giummarre di Sciacca  (1114-1629: secc. XII 1, XIV 16, XV 8, XVI 5, XVII 2)
S. Maria di Gangi  (1349-1540: secc. XIV 10, XV 19, XVI 1)
S. Maria di Malfinò poi S. Barbara  (1093-1600: secc. XI 1, XII 1, XIII 106, XIV 290, XV 217, XVI 272, XVII 46, s.d. 19)
S. Maria Nuova detto la Martorana  (1215-1540: secc. XIII 68, XIV 43, XV 14, XVI 1)
S. Maria Maddalena di Valle Giosafat e S. Placido di Calonerò  (1095-1716:secc. XI 2 , XII 66, XIII 137, XIV 487 , XV 517, XVI 179, XVII 9, XVIII 1; una pergamena del 528 è in copia del sec. XIV)
S. Martino delle Scale  (1182-1833: secc. XII 4, XIII 47, XIV 666, XV 274, XVI 129, XVII 55, XVIII 17, XIX 17)
SALEMI : Collegio  (1612-1745 e 1804-1849)
Salvo di Pietraganzili  (secc. XVI-XIX)
SCIACCA : Collegio e noviziato  (1500-1767 e 1804-1861)
Secrezia di Palermo  (1397-1842)
Secrezia di Palermo
Segretari del regno  (1500-1819)
Serradifalco  (1531-1924, con docc. in copia dal sec. XV)
SIRACUSA: Case  (1637-1640 e 1819-1862)
Soprintendenza alle grandi prigioni  (1789-1862)
Soprintendenza generale delle commissioni per l'enfiteusi dei beni rurali ecclesiastici  (1862-1882)
Soprintendenza generale di salute pubblica  (1819-1864, con docc. dal 1816)
Sottoprefettura di Cefalù  (1858-1926)
Sottoprefettura di Corleone  (1860-1929)
Sottoprefettura di Termini Imerese  (1860-1927 , con docc. dal 1816)
Spadafora  (secc. XIV-XX )
Subeconomati dei benefici vacanti di Palermo e Monreale
Suprema deputazione dei pesi e delle misure  (1812-1861, con docc. dal 1808 e fino al 1886)
Suprema deputazione generale di salute pubblica  (1731-1818)
Suprema giunta centrale per la rettifica dei riveli del 1811  (1811-1820)
Supremo tribunale di giustizia di Palermo  (1816-1819)
TERMINI (Termini Imerese): Collegio  (1694-1767 e 1804-1819)
Tesoreria generale  (1559-1811)
Tesoreria generale dei reali domini al di là del Faro  (1818-1869)
Trabia  (secc. XIV-XIX)
TRAPANI: Collegio  (1804-1826)
Tribunale civile di Palermo  (1819-1861, con docc. di data anteriore)
Tribunale del concistoro della sacra regia coscienza e delle cause delegate  (1435-1819)
Tribunale del regio erario e della corona  (1813-1819)
Tribunale del Sant'Uffizio  (1500-1789)
Tribunale della regia monarchia ed apostolica legazia  (1546-1867)
Tribunale della regia monarchia ed apostolica legazia
Tribunale di commercio di Palermo  (1819-1862)
Tribunale di Palermo  (1861-1950 , con docc. dal 1833)
Tribunale militare di guerra di Palermo  (1866 e 1894)
Trigona di Sant'Elia  (secc. XVI-XIX)
Ufficio di leva di Palermo  (classi 1841-1911)
Ufficio stralcio della tesoreria generale  (1862)
Unione del Miseremini in S. Matteo  (1606-1910)
Università degli studi di Palermo  (1120-1829:secc. XII 2, XIII 1, XIV 1, XV 11, XVI 3, XVII 1, XIX 1)
Università di Corleone  (1237-1626: secc. XIII 5, XIV 5, XV 14, XVI 1, XVII 4)
Valdina  (secc. XVII-XIX)
Varie provenienze  (1103-1810: secc. XII 2, XIV 6, XV 25, XVI 37, XVII 39, XVIII 10, XIX 2, s. d. 3).
Vice portulano di Termini (Termini Imerese)  (1633-1837)
VIZZINI : Case  (1780-1860)
vai sul padreprecedenteprossimovai al primo figlio
vai