raccoglitore

soggetto produttore
tipo di ente: Organi centrali
Magna curia dei maestri razionali , Palermo
contesto storico istituzionale
REGNO DI SICILIA (sec. XII-1302, Sicilia e Italia meridionale, dal 1302, Sicilia): governo dei VICERE' (1416-1816)
sede
Palermo
notizie storiche
L'ufficio, la cui attività è documentata fin dalla fine dell'epoca sveva, costituì il supremo organo di controllo e di giurisdizione in materia finanziaria, con compiti consultivi (che contribuirono a conferirgli un determinante peso politico) e di registrazione. Tutti gli ufficiali che avessero amministrazione di denaro pubblico dovevano infatti presentare i loro conti ai maestri razionali. Come organo di giurisdizione giudicava tutte le cause in cui fossero interessati il fisco regio e le università del regno. L'organo venne ristrutturato nei 1569 assumendo il nome di tribunale del real patrimonio.
complessi archivistici collegati
vai sul padreprecedenteprossimovai al primo figlio
vai